STORIA ITALIANA E MEMORIE FILOTTRANESI DELLA GRANDE GUERRA

Dal 3 al 24 novembre 2018 la città di Filottrano ricorderà i cento anni dalla fine della Grande Guerra con una serie di iniziative organizzate dal Consiglio della Biblioteca comunale  Emidio Bianchi.

La storia della prima guerra, per definizione, “mondiale”, è anzitutto una storia di nazioni e di eserciti: ogni comunità, tuttavia, ha le sue memorie locali del conflitto, spesso ancora vive nelle famiglie dei combattenti e dei Caduti.

Per questo, a eventi dal respiro nazionale si affiancheranno incontri specificamente dedicati a Filottrano, a partire dalle due conferenze del 3 e 4 novembre: il sabato, Marco Severini tratterà di Storie della prima guerra mondiale, mentre la domenica, nel quadro delle commemorazioni per il centenario, Guido Carletti parlerà de I filottranesi nella prima guerra mondiale. Il 10 novembre, il generale Leonardo Prizzi esaminerà del conflitto alcuni aspetti forse ancora poco noti. Il 17 novembre, la proiezione del film La Grande Guerra (1959) di Mario Monicelli consentirà di riflettere sulla memoria del conflitto nella cultura del Novecento. Il 24 novembre, infine, Gabriele Morettini e Luca Andreoni amplieranno lo sguardo sulla realtà socio-economica di Filottrano nei primi anni del Novecento.

In occasione delle iniziative, il pubblico avrà la possibilità di visitare, nei locali del palazzo comunale, una raccolta di Memorie filottranesi, tra le quali i disegni realizzati dall’artista Armando Pomi sulla base della sua esperienza al fronte, le foto di monumenti e di soldati, documenti riguardanti Luigi Olivi, tenente dell’aviazione, decorato di due medaglie d’argento al V. M., deceduto nel 1917 durante un volo di ricognizione, nonché l’elenco completo di tutti i militari Caduti, con l’indicazione del grado ricoperto, della data, del luogo e delle motivazioni della scomparsa. 

 




torna all'inizio del contenuto